Il Gruppo LGH

 

La sfida del mercato 


In un mercato dei servizi aperto e sempre più europeo, Linea Group Holding è la risposta alle sfide del mercato dei servizi pubblici con l’obiettivo di rispondere alla richiesta della clientela: un unico operatore multiservice in grado di garantire differenti servizi ad elevata qualità e prezzi competitivi. Nel settore delle utilities la competizione si gioca principalmente su due livelli: quello continentale, con player importanti dai grandi volumi, sempre più monoservizio con poco o nessun radicamento sul territorio e quello locale, ove le tradizioni di realtà ex monopoliste hanno saputo creare un legame di fiducia con i propri clienti. A quest’ultimo modello fa riferimento LGH che si configura come una vera multiutility in grado di gestire: vendita e distribuzione di gas, produzione e distribuzione di energia elettrica, teleriscaldamento, ciclo idrico integrato, ambiente (rifiuti) ed altri servizi quali informatica e telecomunicazioni. Linea Group Holding, che serve circa 1 milione di abitanti in 250 Comuni nelle province di Brescia, Cremona, Lodi e Pavia e della città di Crema, prende le mosse da questo bacino territoriale mirando contemporaneamente ad una crescita adeguata sia sul mercato locale (Lombardia e regioni limitrofe) sia su quello nazionale. Nata nel luglio 2006, LGH è divenuta operativa mediante il conferimento delle società gestionali e delle loro controllate/partecipate da parte delle società patrimoniali.

 

Una holding a misura di territorio ma con grandi numeri 


LGH ha come driver del proprio sviluppo il soddisfacimento delle esigenze dei territori di riferimento. Si tratta di una struttura operativa nata per soddisfare le esigenze dei cittadini e quelle dello sviluppo locale. Gli impianti, le cui dimensioni e capacità produttiva sono rapportate al fabbisogno del territorio, utilizzano le migliori tecnologie oggi disponibili e già ampiamente testate, efficienti e sicure.

 


Il modello federativo 


Lo scenario italiano dei servizi pubblici locali è definito da alcuni elementi:

  • la presenza di una miriade di piccole aziende locali attente a difendere la propria posizione di nicchia;
  • forti inefficienze derivanti dalle logiche monopolistiche applicate in passato;
  • dimensioni delle maggiori aziende italiane non comparabili con i competitor esteri;
  • caos normativo;
  • mancanza di una visione politica e industriale di medio-lungo periodo.

 

LGH, a fronte di questo scenario frastagliato, fa leva sul grande patrimonio di know-how e relazioni che le consociate hanno sviluppato negli anni per attrarre nuovi partner radicati sul territorio. L’aggregazione è di fatto lo strumento strategico privilegiato che consente alle imprese di essere competitive, di acquisire nuovi clienti in nuove aree, di essere gestori unici di molti servizi e poter così generare tariffe e prezzi di vendita più vantaggiosi. 
Gli strumenti che LGH mette a disposizione per salvaguardare e far crescere il business di potenziali partners sono: economie di scala, sinergie organizzative, economie di acquisto e incremento della capacità di offerta ed intervento. 


 

Linea Group Holding dispone anche di un plus competitivo che è differenziante rispetto ai competitor e funzionale alla politica di attrazione di nuovi partner: una struttura societaria basata su un modello di tipo “federativo”, che sfrutta cioè le positive integrazioni derivanti dall’aggregazione ma che, al contempo, salvaguarda il radicamento territoriale di ciascuna azienda. Obiettivo di LGH è consolidare la propria presenza sul mercato nazionale e acquisire dimensione e massa critica a partire dai territori adiacenti.

LINEA AMBIENTE

Linea Ambiente è la società gruppo Linea Group Holding che si occupa della gestione degli impianti di smaltimento, recupero e trattamento dei rifiuti e che deriva dallo scorporo del ramo d'azienda smaltimento rifiuti del Gruppo Cogeme.

Condividi