Termovalorizzatore di Cremona

Il termovalorizzatore a servizio del teleriscaldamento di Cremona, dotato di recupero di energia termica ed elettrica, costituisce il principale impianto di riferimento per il trattamento dei rifiuti solidi della Provincia di Cremona: Rifiuti Urbani Residui (rifiuti non avviabili a recupero di materia, a valle della raccolta differenziata) e Rifiuti Speciali.

– n° linee di incenerimento: 2
– Potere calorifico medio nominale del rifiuto trattabile: (1.910 – 3.340) Kcal/Kg
– Potere calorifico medio del rifiuto trattato: 2.600 -3.000 Kcal /kg
– Potenzialità autorizzata per rifiuti sanitari: 10 ton/d = 5 ton/d per linea
– Smaltimento medio annuo 65-70.000 ton
– Produzione media annua di energia elettrica: 22.000 MWh/anno
– Produzione media annua di energia termica per teleriscaldamento: 60.000 MWhl/anno

Le quantità di rifiuto trattato dipendono dal suo potere calorifico inferiore (PCi misurato in Kcal/kg) che rappresenta l’energia sviluppata dalla combustione.

Gli elementi fondamentali costituenti l’impianto sono:

fossa di raccolta rifiuto conferito (circa 5.000 mc) ;
2 forni a griglia;
2 caldaie a vapore di recupero calore dai fumi;
2 linee trattamento fumi (deacidificazione a secco, DeNOx catalitici, filtri a maniche);
Sezione energetica: 2 TV e 2 alternatori per la produzione di energia elettrica, sezione di recupero termico per l’alimentazione del teleriscaldamento.


CERTIFICAZIONE

Nel 2012 l’impianto ha ottenuto la certificazione ambientale secondo la norma UNI EN ISO 14001:2004.

 

DATI SULLE EMISSIONI aggiornati

Autorizzazione Integrata Ambientale

LINEA AMBIENTE

Linea Ambiente è la società gruppo Linea Group Holding che si occupa della gestione degli impianti di smaltimento, recupero e trattamento dei rifiuti e che deriva dallo scorporo del ramo d'azienda smaltimento rifiuti del Gruppo Cogeme.

Condividi